Skip links

 

Riparte il minirugby!

Riparte il minirugby!

Il Rugby Club Valpolicella riparte anche con i più piccoli!

Sicurezza sarà la parola d’ordine per i grandi, divertimento sarà la sensazione da trasmettere ai nostri bambini, soprattutto nella prima fase di ripartenza.

Il campo da rugby sarà il luogo dove superare le difficoltà che, soprattutto i più piccoli, si sono trovati ad affrontare, venendo meno le certezze quotidiane: scuola, sport e attività varie.

Il principio fondamentale del rugby rappresenta il simbolo della ripartenza: avanzare. Trovare spazi per andare avanti, verso la meta, non fermandosi al primo placcaggio, ma rialzandosi per trovare nuove soluzioni.

Tutto ciò non si affronta da soli: c’è il nostro compagno a fianco, il sostegno.

È quindi dai principi fondamentali del rugby che il Valpo vuole ripartire per restituire ai suoi piccoli rugbisti il piacere di giocare e di condividere emozioni con gli amici.

“Lo faremo tramite dei giochi che allenano questi principi indirettamente, in modo da spingere i bambini a trovare più soluzioni per arrivare alla ‘meta’. Vogliamo inserire esercizi nuovi, tipici di altri sport, per sviluppare tutte le abilità necessarie al gioco del rugby. Il lancio, il passaggio, il placcaggio, i cambi di direzione, i calci, vanno a comporre un bagaglio tecnico completo e si apprendono più facilmente se i giochi sono diversificati. In questo modo si alza il livello di curiosità, fondamentale per ottenere l’attenzione e quindi il vero divertimento dei ragazzi” ci ha raccontato Giovanni Musso, coordinatore minirugby della franchigia Valpo-Lupos-West.

Le quattro categorie dovranno raggiungere obiettivi specifici, poiché ovviamente le abilità si sviluppano anno dopo anno, un gradino alla volta.

Il programma del minirugby è il punto di partenza del macro progetto della società, che ha l’obiettivo di formare giocatori competenti dal punto di vista fisico e tecnico, tramite un percorso che parte proprio dai più piccoli.

Le attività saranno svolte nel pieno rispetto delle norme sanitarie, come da protocollo, in attesa delle nuove indicazioni che arriveranno dalla federazione nei prossimi giorni. Il Valpo ha già maturato una concreta esperienza grazie ai centri estivi organizzati negli scorsi mesi, ed è perciò più pronto che mai ad accogliere i propri piccoli atleti.

Join the Discussion